• Accueil
  • > Santa Gianna Beretta Molla

Santa Gianna Beretta Molla, l’amore coniugale come risposta alla chiamata divina

Posté par atempodiblog le 28 avril 2015

Santa Gianna Beretta Molla, l’amore coniugale come risposta alla chiamata divina dans Santa Gianna Beretta Molla 30ngow5
28 aprile, memoria liturgica

«Dell’amore divino Gianna Beretta Molla fu semplice, ma quanto mai significativa messaggera. Pochi giorni prima del matrimonio, in una lettera al futuro marito, ebbe a scrivere: “L’amore è il sentimento più bello che il Signore ha posto nell’animo degli uomini”.

Sull’esempio di Cristo, che “avendo amato i suoi… li amò sino alla fine” (Gv 13,1), questa santa madre di famiglia si mantenne eroicamente fedele all’impegno assunto il giorno del matrimonio. Il sacrificio estremo che suggellò la sua vita testimonia come solo chi ha il coraggio di donarsi totalmente a Dio e ai fratelli realizzi se stesso.

Possa la nostra epoca riscoprire, attraverso l’esempio di Gianna Beretta Molla, la bellezza pura, casta e feconda dell’amore coniugale, vissuto come risposta alla chiamata divina!».

San Giovanni Paolo II

Publié dans Santa Gianna Beretta Molla, Stile di vita | Pas de Commentaire »

Persone nuove in un mondo vecchio: Gianna Beretta Molla

Posté par atempodiblog le 28 avril 2013

Persone nuove in un mondo vecchio: Gianna Beretta Molla dans Santa Gianna Beretta Molla giannaberettamolla

Monsignor Antonio Rimoldi, che a dieci anni dalla morte di Gianna Beretta Molla fu incaricato di accertarne la fama di santità, la definisce una ragazza “birichina”, con qualche problema di troppo a scuola. Nata il 4 ottobre del 1922 a Magenta (Milano), Gianna era davvero una bambina e poi un’adolescente come tante. Serena, amante della natura, del teatro e della moda, visse un’autentica conversione nel 1938 quando, dopo un corso di esercizi spirituali, decise di “fare tutto per Gesù”. La sua vita cambiò: si fece impegnata a scuola e attiva nell’apostolato. Nel frattempo aveva aderito all’Azione Cattolica e alle Conferenze di San Vincenzo.

Nonostante qualche serio problema di salute e la morte prematura di entrambi i genitori, Gianna maturò la sua vocazione professionale: dopo il
liceo, decise di iscriversi a medicina e di specializzarsi in pediatria. Nella sua scelta Gianna vedeva l’opportunità non di fare carriera, ma di
mettersi a servizio del prossimo.
Nel frattempo Gianna si interrogava sul suo stato di vita. Mentre pregava e chiedeva consiglio ai suoi direttori spirituali, si preparava a partire come missionaria laica in Brasile, dove due fratelli operavano come sacerdoti. Ma il Signore sconvolse i suoi piani:  nel 1954 Gianna strinse amicizia con l’ingegner Pietro Molla e l’anno successivo i due si fidanzarono e si sposarono.

Gianna scoprì la gioia dell’amore coniugale, la bellezza di donarsi ad un altro gareggiando con lui nelle lodi reciproche, nel servizio vicendevole, nella tenerezza. Non più giovanissimi, i due sposi cercarono subito la prima gravidanza: nacque così Pierluigi, seguito da Mariolina e Laura. Nonostante due aborti spontanei, Gianna e Pietro non si rassegnavano e continuavano ad aprirsi alla vita. Nell’agosto del 1961 Gianna scoprì di essere nuovamente incinta ma il mese successivo dovette essere operata per un fibroma all’utero. Da buon medico, la donna sapeva bene che il parto sarebbe stato particolarmente rischioso. Tuttavia portò a termine la gravidanza con la lieta operosità di sempre, affidandosi alla preghiera. Pochi giorni prima della fine della gravidanza chiese esplicitamente al marito: “Se dovete decidere fra me e il bimbo, nessuna esitazione; scegliete, e lo esigo, il bimbo. Salvate lui”. Il 20 aprile 1962, sabato santo, Gianna diede alla luce Gianna Emanuela con parto cesareo. In quelle condizioni fu impossibile evitare una pericolosa infezione che, degenerando in peritonite, condannò la mamma alla fine. Gianna non volle morfina per rimanere lucida sino alla fine e si spense tra atroci dolori il 28 aprile.

Con la sua morte questa madre imitò perfettamente Gesù, che “avendo amato i suoi, li amò sino alla fine”. Dopo due miracoli ottenuti per sua intercessione a favore di due gestanti e i loro bambini in Brasile, proprio dove la donna avrebbe voluto spendersi come missionaria, Gianna è stata dichiarata santa da Papa Giovanni Paolo II il 16 maggio 2004.

Fonte: Radio Maria

Publié dans Santa Gianna Beretta Molla, Stile di vita | Pas de Commentaire »

La gioia

Posté par atempodiblog le 28 avril 2012

La gioia dans Citazioni, frasi e pensieri

“Il mondo cerca la gioia ma non la trova perché lontano da Dio.
Noi, compreso che la gioia viene da Gesù, con  Gesù nel cuore portiamo gioia. Egli sarà la forza che ci aiuta”.

Santa Gianna Beretta Molla

Publié dans Citazioni, frasi e pensieri, Santa Gianna Beretta Molla | Pas de Commentaire »

 

Neturei Karta - נ... |
eternelle jardin |
SOS: Ecoute, partage.... |
Unblog.fr | Créer un blog | Annuaire | Signaler un abus | Cehl Meeah
| le monde selon Darwicha
| La sainte Vierge Marie Livr...