Padre Livio presenta al Papa Radio Maria web araba per i cristiani perseguitati

Posté par atempodiblog le 29 octobre 2015

Padre Livio presenta al Papa Radio Maria web araba per i cristiani perseguitati
L’incontro di Papa Francesco con la Famiglia mondiale di Radio Maria si è svolto in un clima di grande gioia e semplicità. Oltre 200 i partecipanti. Ma com’è andata? Sergio Centofanti lo ha chiesto, per Radio Vaticana, a padre Livio Fanzaga, direttore di Radio Maria Italia.

radio maria e papa francesco 01

R. – Direi al di sopra di ogni nostra aspettativa perché il Papa ha fatto un discorso ampio su Radio Maria che dimostra anche una conoscenza dello spirito della radio e dei programmi della radio e del bene che fa questa radio in tutto il mondo, la sua estensione capillare, anche nei posti più difficili. Quindi per noi il discorso che ha fatto il Santo Padre è di grande soddisfazione perché è il riconoscimento supremo, il massimo riconoscimento che possa esserci sulla bontà della radio, sul bene che fa. Poi il Papa ha passato in rassegna tutte le componenti fondamentali della radio. Quello che mi ha colpito di più è il fatto che il Papa abbia sottolineato questo nostro coraggio di aver fiducia nella divina Provvidenza e di andare avanti con la massima sobrietà in tutte le cose, ottenendo grandi realizzazioni con mezzi modesti, con la generosità della gente. Questo è un aspetto del discorso che mi ha molto colpito; ci ha come incoraggiato su questa strada, ci ha detto di andare avanti e poi ci ha molto esortato a essere fedeli a questa pietà mariana, a questa ispirazione mariana, a questo  amore per la Madonna che fa sì che per la Madonna facciamo quello che stiamo facendo, cioè  anche sacrifici, investiamo in opere di bene per amore di Maria. E’ una radio che senza l’amore di Maria non si potrebbe spiegare. Poi ci ha salutati tutti, uno per uno: più di 200 che eravamo! Tutti si sono presentatilui ha detto qualche buona parola … ci siamo commossi, giù le lacrime! Insomma, non si è stancato di salutare tutti! E’ stata una lunga processione, uno per uno… Si vedeva che ha proprio piacere di sentire l’odore delle pecore, come dice lui! Io personalmente nella mia presentazione al Papa ho detto che accogliendo il suo invito ad aiutare i nostri fratelli che sono nella persecuzione stiamo allestendo una Radio Maria web in lingua araba per i cristiani perseguitati, e ho avuto la gioia di presentare il futuro direttore, un sacerdote arabo maronita che sarà il futuro direttore di questa Radio per i cristiani perseguitati.

D. – Padre Livio, qual è il segreto di Radio Maria?
R. – Il segreto di Radio Maria è l’amore per la Madonna perché se non ci fosse l’amore per la Madonna non ci sarebbe Radio Maria, non andrebbe avanti Radio Maria e diciamo che questa è anche la vera garanzia di Radio Maria perché noi in fondo non abbiamo sponsor, non abbiamo pubblicità, non abbiamo appoggi. Questo amore per la Madonna per cui noi possiamo chiedere ai nostri ascoltatori dei sacrifici per aiutare la Madonna a salvare le anime – perché questo è il concetto: noi diciamo che dobbiamo aiutare la Madonna ad aiutarci – questo amore per la Madonna è quella molla che fa sì che Radio Maria sia una pianta sempreverde

D. – Radio Maria trasmette anche alcuni programmi della Radio Vaticana…
R. – Radio Maria intanto ha nel suo statuto un impegno particolare di sostenere il Papa quindi di diffondere la sua voce e di sostenerlo e di seguire la sua linea pastorale, questo è vero per tutte le Radio Maria del mondo. Ma noi siamo molto grati a Radio Vaticana perché grazie a Radio Vaticana tutte le Radio Maria del mondo trasmettono la voce del Papa. E questo per Radio Maria Italia non è solamente il radiogiornale vaticano ma anche l’Angelus, le catechesi del Papa, tutto… Per noi è la ciliegina sulla torta! Abbiamo bisogno ovunque nel mondo di Radio Vaticana in quanto diffonde la voce del Papa e forse anche Radio Vaticana ha bisogno di noi perché abbiamo questa grazia di essere diffusi capillarmente in Fm e quindi ci sentono dappertutto.

Publié dans Articoli di Giornali e News, Padre Livio Fanzaga, Papa Francesco I, Riflessioni, Siti consigliati | Pas de Commentaire »

TV Lourdes

Posté par atempodiblog le 17 février 2009

Mercredi 18 février
vers 21h30 (GMT+1)
Arrivée de la procession mariale aux flambeaux à la Grotte des Apparitions, avec la petite châsse contenant les reliques de sainte Bernadette

Chaque année, le 18 février, jour de la Sainte Bernadette, la procession aux flambeaux part de l’église paroissiale de Lourdes et traverse les rues de la cité mariale : le reliquaire est porté en tête de procession. Cette dernière se termine à la Grotte : le reliquaire est posé sur l’autel central et la foule des pèlerins et des Lourdais prie à l’unisson.

TV Lourdes dans Apparizioni mariane e santuari iconarrowti7 http://www.lourdes-france.org/modules/actu/popup.php?contexte=fr&id_actu=786&largeur=600&hauteur=600

Publié dans Apparizioni mariane e santuari, Lourdes, Santa Bernadette Soubirous, Siti consigliati | Pas de Commentaire »

Santuario di Montevergine

Posté par atempodiblog le 11 octobre 2008

 ImmagineImmagine

L’origine ufficiale del Santuario di Montevergine risale alla consacrazione della prima chiesa nel lontano 1126. Tuttavia l’ascesa di Guglielmo al monte era di qualche anno precedente. Su quelle cime impervie il Santo era andato cercando un luogo solitario per raccogliersi in preghiera, ma fin da subito la sua fama e le sue virtù attrassero sul monte uomini e donne, discepoli e sacerdoti desiderosi di servire Dio sotto il suo magistero. La nascita del Santuario fu quindi alquanto spontanea, Guglielmo non aveva mai pensato a una propria organizzazione monacale. Eppure in poco tempo le persone sopravvenute sul monte per seguirlo, avviarono un’intensa attività edificatrice, cosicché furono presto pronte le prime celle per i religiosi e una piccola chiesetta. Si trattava in verità di umili capanne tenute in piedi con un po’ di malta e fanghiglia, sufficienti comunque a dare l’idea di una sorgente comunità religiosa sotto la guida del Santo. Lo stesso afflato religioso che spontaneamente aveva riunito attorno alla figura di Guglielmo una prima comunità monastica, fu alla base della scelta di dedicare la primitiva chiesa alla Madonna. Al di là di alcune credenze popolari che hanno voluto legare l’origine del Santuario a un’apparizione della Madonna, si può dunque affermare che fu proprio lo spirito ascetico mariano di San Guglielmo e dei suoi discepoli a fare in modo che sulle cime del monte Partenio si elevasse un faro di devozione alla Santa Vergine Madre di Dio. Da allora lo scopo principale della nuova famiglia monastica fu quello di servire Dio mediante la devozione alla Madonna, che i discepoli di Guglielmo presero ben presto a diffondere in tutta la Campania e nelle regioni adiacenti, organizzando numerosi pellegrinaggi verso la loro casa madre. La devozione mariana fu concepita dai bianchi figli di Guglielmo come la via più efficace per inserirsi nel mistero della Trinità di Dio e della redenzione operata da Gesù. Il motivo fondamentale del faticoso viaggio e dell’aspra salita alla chiesa di Santa Maria di Montevergine, delle prolungate preghiere e delle offerte dei credenti, divenne l’invocazione della potente intercessione della Madonna per ottenere la misericordia di Dio. Fu così che Montevergine si trasformò presto nel Santuario mariano più famoso e visitato dell’Italia Meridionale, e i pellegrinaggi assunsero la loro specifica caratteristica.

Per approfondire Santuario di Montevergine dans Fede, morale e teologia iconarrowrk7  http://www.santuariodimontevergine.it

Publié dans Fede, morale e teologia, Siti consigliati | Pas de Commentaire »

Dono e Mistero

Posté par atempodiblog le 28 septembre 2008

GIOVANNI PAOLO II

DONO E MISTERO
Nel 50° del mio sacerdozio

LIBRERIA EDITRICE VATICANA

Dono e Mistero dans Libri iconarrowrk7 http://www.vatican.va/archive/books/gift_mystery/documents/archive_gift-mystery_book_1996_it.html

Immagine

Publié dans Libri, Siti consigliati | Pas de Commentaire »

La Bibbia giorno e notte

Posté par atempodiblog le 22 septembre 2008

Rilancio una notizia già postata tempo fa:

Sarà Benedetto XVI ad inaugurare la lettura integrale della Bibbia che la Rai offrirà, per la prima volta in assoluto, a partire dal prossimo 5 ottobre, sugli schermi televisivi. Lo ha annunciato oggi il responsabile della struttura Rai-Vaticano, Giuseppe De Carli, alla presentazione ufficiale del programma. Il Papa leggerà il primo capitolo della Genesi, per una durata di circa un’ora, in onda il 5 ottobre su Rai Uno, nel tardo pomeriggio. E’ ancora da definire – ha precisato De Carli – se l’intervento del Pontefice sarà in diretta o se sarà registrato. Benedetto XVI – secondo quanto riferisce l’agenzia ANSA – avrebbe suggerito una lettura in diretta, dalla sede del Palazzo apostolico in Vaticano. A concludere il ciclo di letture sarà, sabato 11 ottobre, sempre su Rai Uno, il segretario di Stato, cardinale Tarcisio Bertone, che proporrà il ventiduesimo capitolo dell’Apocalisse. Il resto del programma, intitolato « La Bibbia, giorno e notte », occupera’ quasi per intero il palinsesto di Rai Educational tra il 5 e l’11 ottobre, con una serie di lettori che si alterneranno dalla Basilica di Santa Croce in Gerusalemme, a Roma.

Fonte: Radio Vaticana

E’ stato creato anche un sito per questo evento
La Bibbia giorno e notte dans Fede, morale e teologia iconarrowrk7 http://www.labibbiagiornoenotte.rai.it/dl/Bibbia/index.html

Immagine

Publié dans Fede, morale e teologia, Siti consigliati | Pas de Commentaire »

 

Neturei Karta - נ... |
eternelle jardin |
SOS: Ecoute, partage.... |
Unblog.fr | Créer un blog | Annuaire | Signaler un abus | Cehl Meeah
| le monde selon Darwicha
| La sainte Vierge Marie Livr...