Jesu, dulcis memoria

Posté par atempodiblog le 16 août 2011

Jesu, dulcis memoria dans Canti ges

Gesù, dolce memoria,
che dai la vera gioia al cuore,
più del miele e di ogni cosa
la sua presenza è dolce.

Nulla si canta di più soave,
nulla si ascolta di più giocondo,
nulla si pensa di più dolce
che Gesù, Figlio di Dio.

Gesù, speranza ai penitenti,
quanto pio sei a chi ti prega,
quanto buono sei a chi ti cerca,
ma che cosa sei per chi ti trova?

Né la lingua basta a dire,
né lo scritto può esprimere,
solo chi lo prova, può credere
che cosa sia amare Gesù.

Sii, Gesù, la nostra gioia,
Tu che sarai il nostro premio,
sia in Te la nostra gloria
per i secoli eterni.
Amen.

San Bernardo di Chiaravalle

Publié dans Canti | Pas de Commentaire »

Oggi è nato

Posté par atempodiblog le 25 décembre 2010

Image de prévisualisation YouTube

Oggi è nato di Daniele Ricci

Publié dans Canti | Pas de Commentaire »

Con te Maria

Posté par atempodiblog le 10 décembre 2010

Image de prévisualisation YouTube

Il testo si trova nelle ‘Pagine’ (di lato) alla voce Canti. Con te Maria dans Canti canta

Publié dans Canti | 1 Commentaire »

Occhi di cielo

Posté par atempodiblog le 9 décembre 2010

Occhi di cielo dans Canti reginadellapace

Se guardo il fondo dei tuoi occhi teneri
mi si cancella il mondo con tutto il suo inferno.
Mi si cancella il mondo e scopro il cielo,
quando mi tuffo nei tuoi occhi teneri.

Occhi di cielo, occhi di cielo,
non abbandonarmi in pieno volo.
Occhi di cielo, occhi di cielo,
tutta la mia vita per questo sogno…

Se io mi dimenticassi di ciò che è vero,
se io mi allontanassi da ciò  che è sincero,
i tuoi occhi di cielo me lo ricorderebbero,
se io mi allontanassi dal vero.

Occhi di cielo…

Se il sole che mi illumina un giorno si spegnesse
e una notte buia vincesse sulla mia vita,
i tuoi occhi di cielo mi illuminerebbero,
i tuoi occhi sinceri, che sono per me cammino e guida.

Occhi di cielo…

Traduzione del canto spagnolo, dedicato alla Regina del Cielo, “Ojos de cielo”.

Publié dans Canti | Pas de Commentaire »

Sono qui a lodarTi

Posté par atempodiblog le 21 juin 2010

Image de prévisualisation YouTube

Publié dans Canti | Pas de Commentaire »

La musica di Radio Maria

Posté par atempodiblog le 2 janvier 2010

La musica di Radio Maria dans Canti radiomaria

I brani usati come sigle nelle trasmissioni a Radio Maria li trovate qui:

iconarrowti7 dans Canti La musica di Radio Maria

Publié dans Canti | 2 Commentaires »

Come sei bella Maria

Posté par atempodiblog le 2 décembre 2008

Come sei bella Maria
Comunità Gesù Risorto

Come sei bella Maria dans Canti medjugorje
Foto tratta da: Radio Maria

Come sei bella Maria in questi giorni che sulla Terra
c’è la fame, c’è la guerra… come sei bella!

Come sei bella Maria in queste ore che nel mondo
c’è odio, non ‘è perdono, come sei bella…

Come sei bella Maria…

Bella! Come il sole sei, pura come una lacrima
che dal Cielo scende già e quest’odio dal mondo toglierà
Bella! Più del sole sei, pura come una lacrima
che dai tuoi occhi scende già e quest’odio dal mondo laverà…

Come sei bella…

Come sei bella Maria nelle preghiere di chi soffre,
di chi piange, di chi spera… come sei bella!

Come sei bella Maria in questo sole che tramonta
sulla fame sulla guerra, come sei bella…

Come sei bella Maria…

Bella! Come il sole sei, pura come una lacrima
che dal Cielo scende già e quest’odio dal mondo toglierà
Bella! Più del sole sei, pura come una lacrima
che dai tuoi occhi scende già e quest’odio dal mondo laverà…

Bella, bella, bella… Maria!

Publié dans Canti | 1 Commentaire »

Crown of thorns

Posté par atempodiblog le 8 novembre 2008

Cristo coronato di spine

Crown of thorns - Danielle Rose

My seed was born
One bright spring morn
In gardens grown by God.
Out of the earth
My stem gave birth
To petals red as blood.

The gentile rain
My growth sustained,
And like each seed God sows,
I dreamed one day
That I’d be named
A king’s most precious rose.

One day a soldier
Bent me over,
Tore me from my bed.
All beaten, battered,
My stem tattered,
Wanted not but dead.

In cruel hands ripped,
My beauty stripped,
‘Twas not the dream I chose,
And filled with shame,
I wept in pain,
No more a precious rose.

Then did I see
The soldiers lead
A man through palace doors.
Was this my king?
Why did they bring him in,
This man so poor?

A purple garment
Hid the torment
None but I could see.
They mocked and laughed,
Gave him a staff,
And bowed on bended knee.

They bent me round
And wove a crown
And placed me on his head.
My petals found
Crushed on the ground,
Like tears of God turned red.

With each small sin
I was pressed in.
I pierced with self-disdain.
In thought and deed
I made him bleed,
My selfishness, his pain.

« Behold! » they’d sing,
« Behold your King!
Hail, King of the Jews! »
With each reed’s blow,
Our pain did grow,
As one we are abused.

Despite the crown
He did not frown;
He smiled with love instead,
And carried me
For all to see
Upon his tender head.

Once placed with awe
In manger straw,
Anointed by John’s hands,
Transfigured on
A mountain dawn,
Now wore a mangled branch.

Once gently kissed
By Mary’s lips,
And blessed with magi’s myrrh,
Baptized by
A parting sky,
Now streamed with blood so pure.

An innocent brow
Calls to us now
To follow this example:
To let our thorns
And all that scorns
Be healed within his temple.

Publié dans Canti, Danielle Rose | Pas de Commentaire »

12
 

Neturei Karta - נ... |
eternelle jardin |
SOS: Ecoute, partage.... |
Unblog.fr | Créer un blog | Annuaire | Signaler un abus | Cehl Meeah
| le monde selon Darwicha
| La sainte Vierge Marie Livr...