• Accueil
  • > Preghiere
  • > Il beato Alano de la Roche e le promesse della Santa Vergine sul Rosario

Il beato Alano de la Roche e le promesse della Santa Vergine sul Rosario

Posté par atempodiblog le 8 septembre 2013

Beato Alano de la Roche (domenicano bretone)
Bretagna, Francia, 1428 – Zwolle; Olanda, 8 settembre 1475
Memoria liturgica: 8 settembre

Il beato Alano de la Roche e le promesse della Santa Vergine sul Rosario dans Preghiere ygk2

Il domenicano Alano de la Roche fu apostolo della diffusione del Rosario, preghiera mariana che lui preferì chiamare “Salterio della Vergine”. Fissò il numero di 150 Ave Maria, divise a decadi, intercalate da 15 Pater Noster; inoltre stabilì i temi di meditazione che oggi chiamiamo “misteri gaudiosi, dolorosi, gloriosi”. Tradizionalmente venerato come beato in tutta Europa e nell’Ordine Domenicano, non è mai stato ufficialmente beatificato.

Etimologia: Alano = dal latino Alanus, dal nome della popolazione degli alani

Tratto da: Santi e beati

divisore dans Medjugorje

lti0 dans San Luigi Maria Grignion de Montfort

“Dopo che il beato Alano della Roche rinnovò questa devozione al Salterio di Maria, la voce popolare, che è la voce di Dio, gli conferì il nome di Rosario, che significa ‘corona di rose’. Vuol dire che tutte le volte che qualcuno recita, in modo conveniente, il suo Rosario, deposita sul capo di Gesù e di Maria una corona formata da rose bianche e rose rosse del Paradiso, le quali non perderanno mai la loro bellezza ed il loro splendore. La Santissima Vergine approvò e confermò questo nome di Rosario, rivelando a suoi devoti che essi Le avrebbero presentato tante e gradevoli rose quante Ave Maria avessero recitato in suo onore; e tante corone di rose quanti fossero stati i Rosari recitati da loro”.

San Luigi Maria Grignion de Montfort

divisore dans Medjugorje

Il Santo rosario. Le promesse date al Beato Alano de La Roche dalla Santa Vergine

w0o7 dans Stile di vita

1. A tutti quelli che devotamente reciteranno il mio Rosario, io prometto la mia protezione speciale e grandissime grazie.

2. Chi persevererà nella recitazione del mio Rosario riceverà grazie preziosissime.

3. Il Rosario è un’arma potente sarà contro l’inferno; esso distruggerà i vizi, libererà dal peccato, dissiperà le eresie.

4. Il Rosario farà fiorire le virtù e le buone opere e otterrà alle anime le più abbondanti misericordie di Dio; Esso sostituirà nei cuori degli uomini l’amor vano del mondo con l’amore di Dio, elevandoli al desiderio dei beni celesti ed eterni.

5. Chi confiderà in me recitando il Rosario, non sarà soverchiato dalle avversità.

6. Chi reciterà devotamente il Rosario, meditando i misteri, non sarà punito dalla giustizia di Dio, se . peccatore, si convertirà; il giusto crescerà nella grazia e diverrà degno della vita eterna.

7. I veri devoti del mio Rosario, nell’ora della morte, non moriranno senza i Sacramenti.

8. Coloro che recitano il mio Rosario troveranno durante la loro vita e nell’ora della loro morte, la luce di Dio e la pienezza delle sue grazie e parteciperanno dei meriti dei Beati in Paradiso.

9. Ogni giorno Libererò dal Purgatorio le anime devote del mio Rosario.

10. I veri figli del mio Rosario gioiranno di una grande gloria in cielo.

11. Tutto quello che chiederete con il mio Rosario, lo otterrete.

12. Coloro che diffonderanno il mio Rosario saranno soccorsi da me in tutte le loro necessità.

13. Io ho ottenuto da mio Figlio che tutti i devoti del Rosario abbiano per fratelli durante la vita e nell’ora della morte i santi del cielo.

14. Coloro che recitano fedelmente il mio Rosario sono tutti miei figli amatissimi, fratelli e sorelle di Gesù Cristo.

15. La devozione al mio Rosario è un grande segno di predestinazione.

Laisser un commentaire