• Accueil
  • > Archives pour le Mardi 7 avril 2009

Il dono più grande

Posté par atempodiblog le 7 avril 2009

Il dono più grande
di Anna
Tratto dal blog di Anna

Non ho mai avuto occasione di fermarmi e pensare a tutto quello che sono capace di fare.
Ma c’è stato un momento in cui ho dovuto rivalutare me stessa, forse per il semplice motivo che avevo bisogno di una piccola pillola di autostima per ingranare quella marcia che si è rivelata alquanto decisiva e che ha dato così più gas al mio motore.
E così pensando, mi sono stesa su erba fresca primaverile, ho messo le mani dietro la nuca e, con l’ipod nelle orecchie, ho chiuso gli occhi facendo scorrere diapositive nella mia mente.
Tutte rigorosamente a colori.
Il soggetto principale?! IO
Mi rivedo così seduta dietro una scrivania tra odore di inchiostro e forti emozioni sprigionate da singole parole.
Mi rivedo dietro una fila di appunti e libri enormi.
Mi rivedo seduta ad una sedia a correggere un verbo coniugato male.
Mi rivedo circondata da occhi che hanno voglia di esplorare le meraviglie del mondo.
Mi rivedo a pigiare tasti neri e bianchi intonando un motivetto che a volte mi ritrovo a definire melodia.
Mi rivedo seduta in un bar a ridere di un’avventura bizzarra di un caro amico.
Mi rivedo attaccata ad un telefono a promettere che sarà per sempre.
Mi ritrovo in ginocchio con le mani congiunte respirando il dolce incenso della pace spirituale.
Mi ritrovo con le lacrime agli occhi quando un saluto diventa un addio.
Mi ritrovo col naso infarinato e in compagnia di pentole e mestoli.
Mi ritrovo in una stanza di musica ed un corpo vellutato di note.
Un collage di diapositive che ritraggono « pieces of me ».
A quanto pare non riesco a starmene con le mani in mano.
Ma ho dovuto fare stop sul film della mia vita per rendermi conto delle mie capacità.
Ripensare che sono state molte le volte in cui mi sono ripetuta, convincendomi anche, che non sono in grado di fare nulla.
Forse dovuto anche alle influenze negative.
Sono contenta di aver rivalutato il tuttoe credo di essere, tutto sommato, abbastanza soddisfatta.
Ora non c’è giorno in cui non mi ripeta che ce la posso fare, anche da sola!!
E concedetemi un piccolo ma dovutissimo ringraziamento.
Un ringraziamento che non si espanderà a tutti coloro che voglio bene e che mi sono vicini.
No, questa volta il mio ringraziamento va ben oltre, senza nulla togliere agli affetti cari.
Il ringraziamento dovuto è al Signore.
Colui che ha dovuto sopportare i miei lamenti, le mie eterne insicurezze, le diecimila paure che mi hanno resa fragile dove c’era bisogno di sostenere e non essere sostenuti.
Colui che ha ascoltato le mie lacrime, che ha dato sfogo alla mia rabbia.
Colui che ha fatto sentire il calore di una carezza data da un angelo che ha mandato sulla terra per me.
Ho sempre dubitato delle mie, come si suol dire, doti.
Molte le volte in cui non mi sono sentita all’altezza.
Ma Lui non ha perso mai la speranza e ora credo di capirlo anche io.
Ripensando alle volte in cui mi sono arrabbiata con Lui quando le cose mi andavano a rovescio mi fa sentire un pò stupida.
Come pensare che sia Lui la causa dei miei errori?!
Fortunatamente sono crescuita, anche sotto molti aspetti.
E quindi mi ritrovo quì, sperduta tra i colori delle mie diapositive, a ringraziare Colui che mi ha dato il dono più grande: la VITA!!
Semplicemente grazie!!
Anna

Il dono più grande dans Riflessioni amico

Publié dans Riflessioni | Pas de Commentaire »

Il Rosario, preghiera monotona?

Posté par atempodiblog le 7 avril 2009

Immagine

Ho sentito dire che il Rosario è una preghiera monotona. Ascolta, a questo proposito, ciò che racconta un parroco. Una ragazza si presentò a lui dopo la predica e gli disse: “Voi non fate che ripetere le stesse parole nel Rosario, e chi ripete sempre le stesse parole è noioso e forse non vero. Non crederei mai ad una simile persona.”
Il parroco le chiese chi fosse il giovane che l’accompagnava. La ragazza rispose che era il suo fidanzato.
“Ti vuol bene?”.
“Certamente!”, rispose lei
“E come lo sai?”
“Me lo ha detto.”
“Che cosa ti ha detto?”
“Io ti amo.”
“Quando te lo ha detto?”, continuò il parroco.
“Me lo ha ripetuto un’ora fa.”
“Te lo aveva detto anche prima?”
“Sì, ieri sera.”
“Che cosa ti disse?”
“Io ti amo.”
“E altre volte?”
“Tutte le sere.”
“Non gli credere. Non è sincero. Non fa che ripetersi.”

Tratto daCocodix

Publié dans Racconti e storielle | Pas de Commentaire »

48580 un sms per la Protezione Civile

Posté par atempodiblog le 7 avril 2009

Contributo di un euro con SMS al 48580

Gli operatori di telefonia mobile Tim, Vodafone, Wind e 3 Italia, d’intesa con il Dipartimento della Protezione Civile, hanno attivato la numerazione solidale 48580 per raccogliere fondi a favore della popolazione dell’Abruzzo gravemente colpita dal terremoto. Ogni Sms inviato contribuirà con 1 euro, che sarà interamente devoluto al Dipartimento della Protezione Civile per il soccorso e l’assistenza. [...]

Vedi il post originale :
abruzzo24ore.tv/news.php?id=10419

Fonte: abruzzo-turismo.it

 48580 un sms per la Protezione Civile dans Amicizia donazione
Immagine tratta dal Web

Publié dans Amicizia | 2 Commentaires »

Sisma in Abruzzo

Posté par atempodiblog le 7 avril 2009

Oltre 170 morti, dramma per 70mila sfollati

Proseguono le scosse di assestamento dopo il terremoto di ieri. Almeno 10mila edifici lesionati. Interi paesi distrutti. Sono 250 i dispersi, più di 1.500 i feriti. Sessanta le persone estratte vive dalle macerie. Corsa contro il tempo per i soccorsi. Caos all’ospedale dell’Aquila: inagibile al 90%, senza acqua potabile, feriti sul piazzale. Maroni: « Tutti avranno un tetto ». Bertolaso: « E’ la peggiore tragedia dall’inizio del millennio ».

Fonte: Il Giornale

Publié dans Articoli di Giornali e News | Pas de Commentaire »